Storie di oggi e di ieri

Growing Together project

growingtogether

Growing Together:
Immigrants Empowerment as Local Citizens and Educators
Project no. 2016-1-PT01-KA204-022867 | Strategic Partnerships 2016

Una serie di laboratori condotto dallo staff di REDU (in particolare da Stefania Zamparelli e per conto del Comune di Follonica) all’interno del progetto europeo GROWING TOGETHER.

  • I partecipanti hanno conosciuto i servizi offerti dalla città, dalla biblioteca, al PAAS (punto di accesso assistito), all’agenzia delle entrate. L’integrazione passa attraverso la conoscenza delle opportunità.
  • I partecipanti hanno incontrato la grande e variegata rete del volontariato follonichese.
    Siamo partiti dalla Croce Rossa, per la presentazione del corso per volontari del soccorso, attraverso i Soci coop, per l’ausilio alla spesa, fino alla mensa interparrocchiale.
  • I partecipanti hanno incontrato i ragazzi del liceo di scienze umane e  i ragazzi che gestiscono #cittadinidigitali con un confronto a tutto campo su musica, lingua e religione.Si è parlato anche del viaggio doloroso che i richiedenti asilo hanno intrapreso per cercare condizioni di vita migliori e dello stereotipo che spietatamente etichetta questi uomini in numeri da statistica o in carne da cronaca nera.

growingtogether1 growingtogether2 growingtogether3 growingtogether4 growingtogheter5growingtogether6growingtogether7

Read more

#TEVIP project

 #TEVIP

Translation European Values into Practice

tevipERASMUS+ key action Cooperation for innovation and the exchange of good practices Action Strategic Partnerships for youth
Start 01-09-2017    Duration 36 months
Partners
planpolitik Germany (applicant organisation)
DARE network – Democracy and Human Rights Education
Centrum Edukacji Obywatelskiej Poland
Youth of Europe Poland
Centro Ecumenico di Agape Italy
REDU – rete educare ai diritti umani

Il progetto “Trasformare i valori europei nella pratica” (TEVIP) mira a rompere il quadro astratto dei valori fondamentali europa e a tradurlo in azioni concrete per i giovani. TEVIP fornirà metodi e materiali interattivi che permettono di discutere “libertà”, “uguaglianza” e “solidarietà” basata su situazioni reali e quotidiane e di conflitti concreti. Si svilupperanno giochi di simulazione, attività per grandi gruppi, giochi di ruolo, giochi di attivazione ecc. I giovani avranno la possibilità di esaminare conflitti e controversie quotidiane che riguardano i valori europei e sperimenteranno nella pratica come si applicano i valori europei nella loro vita quotidiana.
Il gruppo target di TEVIP sarà:

  • Educatori che lavorano con i giovani (di età inferiore ai 25 anni) che non hanno avuto o hanno solo pochi punti di contatto con i temi europei o con l’educazione politica e civile in generale prima.
  • Educatori che lavorano con grandi gruppi giovanili internazionali in occasione di eventi, campi ecc.
  • Insegnanti

I prodotti riguarderanno sopratutto materiali e attività di educazione non formale e non solo, tra i quali:

  • manuali formativi disponibili in inglese, tedesco, polacco e italiano e scaricabili gratuitamente
  • gioco di simulazione

Al momento il gruppo di lavoro si è incontrato a Berlino per impostare il lavoro e…..a presto aggiornamenti!!!

 

 

 

 

Read more

I have rights Project

have-right         Towards the Recognition of    Non-discrimination Principles at School

 

Il progetto I Have Rights è finanziato dalla Commissione europea e dall’Agenzia nazionale francese per il programma Erasmus + ha l’obiettivo di fornire agli insegnanti delle scuole secondarie le competenze necessarie per affrontare le aule multiculturali attraverso l’acquisizione di competenze interculturali basate sulla comprensione dei diritti umani e valori di non discriminazione.

Per approfndimento: Sito I have rights

I formatori di REDU (Silvia Volpi per il corso di formazione internazionale e Stefania Zamparelli per la formazione nazionale) hanno coordinato le attività didattiche delle formazioni per docenti di scuole medie superiori nell’ambito del progetto IHR, promosso dall’Università di Siena dal 25 al 29 Settembre 2017.
I partecipanti provenivano da Grecia, Portogallo, Italia, Slovenia. Il percorso si è realizzato attraverso l’utilizzo di metodologie non formali e attività pratiche sostenuto da input teorici legati all’apprendimento interculturale, alla sociologia e ai diritti umani.
i-have-rights_foto-internazionale i-have-rights_foto-naz i-have-rights_foto-naz2 i-have-rights_foto-nazionale
Read more

Scambio giovanile-Keep Moving

fotoscambioScambio giovanile Keep Moving

COFINANZIATO DA PROGRAMMA ERASMUS+ AZIONE KA1 YOUTH
6 giovani di Follonica, Piombino ed Empoli hanno partecipato attivamente allo scambio giovanile promosso dal Comune di Lugo (Spagna) dal 9 al 15 Ottobre 2017.
Lo scambio ha dato la possibilità ai giovani partecipanti, provenienti da Italia, Spagna, Portogallo e Francia, di sperimentarsi sul tema dell’intraprendenza, dell’occupabilità e dell’imprenditorialià.
I nostri partecipanti: Andrea, Filippo, Giulia, Pasquale, Silvia, Yuri.
Ecco il video dell’esperienza:
foto-scambio-6foto-scambio-5
fotoscambio2 fotoscambio4

Read more

erasmus

ICARO-Il progetto per contrastare la violenza giovanile a scuola

REDU partecipa al Progetto ICARO,
(EUROPEAN PROJECT 2016‐1‐ES01‐KA201‐025508 – Cofinanziato dal programma Erasmus+).
Il capofila del progetto è EUROACCION di Murcia (ES), i partner rappresentano associazioni, agenzie formative e Istituti scolastici spagnoli, italiani, polacchi e sloveni.
Il progetto ha l’obiettivo di creare e testare strumenti per contrastare la violenza giovanile a scuola utilizzando l’educazione non formale e principi e metodi della terapia Gestalt.
A breve il manuale per gli insegnanti sarà pronto.
Stay tuned!
Read more

PROGETTO CO2

 

 

Il giorno 16 novembre 2017 presso il Festival dell’Economia civile verrà presentata la delibera approvata dal Comune di Campi Bisenzio, frutto del lavoro prodotto dal percorso CO2.

Volantino dell’evento  ecosistemifertili

 

La delibera è frutto del lavoro dei partecipanti al progetto e che ha evidenziato alcuni elementi comuni e buone pratiche sul tema di economia collaborativa.

Si allega il report dei vari incontri.          esperienze_riflessioni

Il progetto è cofinanziato dal Comune di Firenze- Sportello Europedirect

Read more

Newsletter n.1 progetto Human rights at breakfast

Per chi vuole tenersi aggiornati sulle vari fasi del progetto ecco la nostra prima NEWSLETTER!

Read more

12 aprile 207 – Università di Siena, evento di disseminazione del progetto Human rights at breakfast

img_20170412_111251

 

Il 12 aprile presso Università degli Studi di Siena,  Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali gli studenti hanno potuto sperimentare le attività del progetto Human rights at breakfast e discutere e approfondire il tema della discriminazione e Diritti Umani.

Read more

Human rights start at breakfast-Lima Perù

Peru

Human Rights start with breakfast!

Empower youth through Human Rights Education

19/11/2016 – 4/12/2016, Lima, Perù

L’esperienza condivisa a Lima, con i colleghi provenienti dalla Romania, Guyana, Danimarca e Réunion Island, nasce dalla curiosità di sperimentare e apprendere le modalità attraverso cui i diritti umani sono inseriti in contesti culturali differenti.

Sviluppare e trasferire a livello globale, nuove conoscenze, abilità e attitudini tra i giovani, è proprio il fine di questo progetto.

Durante le due settimane in Perù, REDU ha avuto l’opportunità di incontrare educatori, volontari e giovani esperti del settore, confrontarsi con loro, partecipare ad attività educative di vario tipo, condividendo metodi e tecniche non-formali d’insegnamento.

Mediante un gioco di ruolo, i partner danesi hanno coinvolto tutti in un dibattito sui diritti politici e civili; con i colleghi della Guyana, abbiamo manifestato e difeso i nostri pensieri con slogan e frasi ad effetto, mentre con le collaboratrici della Réunion Island, abbiamo rappresentato, mimando, alcune violazioni dei diritti umani. Tra gli strumenti utilizzati dall’istituto peruviano (IPEDEHP) – audiolibri, videocassette e Dvd – ha entusiasmato tutti un gioco da tavola con percorso a caselle e domande a tema, valido sia per adulti che per bambini. Il gruppo italiano ha contribuito mostrando l’attività “Where do you stand?”, dove i partecipanti hanno potuto esprimere la propria opinione (favorevole o contraria) su alcune frasi relative ai diritti umani posizionandosi fisicamente da un lato all’altro della sala a seconda della loro risposta, favorendo lo spirito critico e la discussione sul tema.

L’opportunità di visitare l’organizzazione “Pukllasunchis Association (Let’s Play)” e gli istituti “Puispicanchi-Fe y Alegría no. 44”, “School Andahuaylillas” e “Puillasunchis”, nelle aree rurali di Cusco, ha poi rappresentato un’occasione unica per entrare in contatto con la vera cultura andina. Ognuna di queste strutture promuove i diritti dell’uomo e l’uguaglianza di genere in un contesto di interculturalità. Non a caso gli alunni non indossano divise, se non i tipici abbigliamenti peruviani. Ed è stato sorprendente vedere bambini e bambine giocare insieme a calcio, a quasi 4000 metri d’altezza!

I genitori e gli insegnanti insistono nel preservare le tradizioni locali e la lingua nativa, il quechua. Valorizzano il culto per la Pachamama (Madre Terra) e la dimensione spirituale della vita, abituando i bambini ad interagire con l’ambiente e a prendersi cura del mondo in cui vivono.

Stefania Toraldo, Francesco Lisciarda

 

davmdedavsdr

Read more

I giochi di REDU nel progetto EduGaming

back verdeIn questi giorni i partner del progetto EduGaming si sono ritrovati e hanno utilizzati i giochi du REDU per invitare coloro che lavorano coi giovani ad utilizzare giochi di società per attivare dinamiche educative nei giovani.

Nelle foto di Snezana Baclija Knoch li vedete mentre giocano, discutono, si divertono e imparano!

Un grazie al team di EduGaming per aver scelto i giochi d REDU e vi invitiamo a richiederli!!!!

 

Read more
Top